Maschera Osmotica: eliminare le tossine cutanee

Molto spesso il nostro viso può risultare spento e teso; questo è dovuto principalmente allo smog che la nostra pelle assorbe, agli agenti atmosferici e alle cellule morte che si trovano sull’epidermide. Tutto ciò rende il nostro aspetto poco attraente. Niente paura però! Infatti esiste un trattamento, detto maschera osmotica, che consente di donare nuovamente alla pella quella luminosità e quello splendore che con il tempo si è perso.

Cos’è un trattamento osmotico?

Un prodotto detto osmoticamente attivo, serve a favorire l’eliminazione delle tossine, delle scorie metaboliche e dell’acqua in eccesso, svolgendo una efficace azione circolatoria. L’osmosi in generale, rappresenta il passaggio di un solvente (come ad esempio l’acqua) dalla soluzione in cui i soluti sono più diluiti a quella in cui sono maggiormente concentrati, fino a raggiungere uno stato di equilibrio tra le due soluzioni.

Le cellule del corpo umano sono circondate da una membrana plastica semipermeabile, ossia che consente il passaggio di molecole di piccole dimensioni attraverso l’osmosi. È importante quindi mantenere nel corpo un equilibrio osmotico nei fluidi corporei, in modo tale da offrire alle cellule un ambiente ottimale dove vivere.

La maschera osmotica, spesso è realizzata a partire da estratti vegetali naturali, come per esempio alghe, fanghi e particolari argille, composti da diversi minerali dalle azioni benefiche per la pelle.

Una volta applicata e lasciata agire, la maschera osmotica, donerà benefici immediati infatti, quando il prodotto utilizzato viene rimosso dalla pelle, viene eliminato lo stato superficiale del derma che porta via con sé anche le impurità e le tossine che sono state accumulate.

I vantaggi di una maschera osmotica

L’epidermide risulterà immediatamente purificata e rivitalizzata, donando benefici anche alla microcircolazione e quindi al rassodamento e alla tonificazione del viso. La maschera osmotica spesso è composta da fanghi, questo perché la loro azione osmotica è maggiore rispetto ad altri estratti. In più, oltre alla proprietà di osmosi, si contrasta la formazione di impurità come punti neri o brufoli, l’eliminazione di cellule morte e delle impurità cutanee, rendendo l’epidermide luminosa, morbida ed idratata.

L’osmosi e il sale

Non tutti sanno che le maschere osmotiche non sono utili solo per il viso ma sono perfette anche per trattare i fastidiosi inestetismi della cellulite. In questo caso, infatti, è possibile sfruttare i benefici effetti drenanti del sale. Infatti, se questo alimento, quando si assume esageratamente è fortemente sconsigliato perché favorisce l’ipertensione e gli squilibri renali, in cosmetica diventa una sostanza altamente funzionale perfetta per contrastare i liquidi in eccesso proprio grazie al suo grande potere osmotico che permette, appunto l’eliminazione. Il principio dell’osmosi del sale non è affatto una novità, infatti da anni esistono prodotti che lo contengono come gli scrub ai sali del mar morto che, da diversi anni, sono famosi per l’eccezionale effetto dovuto proprio alle proprietà osmotiche

Infatti, quando si applica uno scrub al sale o un prodotto come una maschera o una crema che contengono Cloruro di Sodio avviene un processo del genere: immaginiamo due scomparti, in uno scomparto in cui si trova una soluzione acquosa con un determinato quantitativo di sale abbiamo il ristagno di liquidi, in un altro scomparto si trova una soluzione acquosa con ancora più sale; entrambi sono separati uno dall’altro da una membrana semipermeabile che permette il passaggio solo ad alcune molecole che hanno determinate dimensioni.  La crema o lo scrub, che sono la parte ipotonica, quando vengono in contatto con la pelle, attivano il processo osmotico che rilascia i liquidi in eccesso. Quindi, si verrà a creare un gradiente di concentrazione del Cloruro di Sodio nei due lati della membrana ed anche un equilibrio che viene dal passaggio della soluzione acquosa dall’area in cui vi è meno sale disciolto, alla zona in cui ce n’è di più.

Alla fine, il risultato sarà un miglioramento della microcircolazione con una attenuazione della stasi venosa e dell’infiammazione tessuto adiposo.

 

Cerca nel sito

I più condivisi

Massaggio mani e piedi: come prendersi cura dei propri arti

Le mani sono la parte del nostro corpo che ci consentono di entrare in contatto con tutto ciò che ci circonda, i piedi invece, sono il nostro sostegno quotidiano e rappresentano il nostro mezzo di trasporto, ed è per questo che è importante dargli le adeguate attenzioni tramite un massaggio rilassante mani e piedi.

Leggi tutto...



VigorSPA srl P.IVA 10230431008 - Powered by ElaMedia Group