Vigorspa.it

Benessere & Relax

Vigorspa.it

Creme a base di acido mandelico, proprietà e benefici

Creme a base di acido mandelico, proprietà e benefici

L’acido mandelico è tra gli acidi uno dei meno aggressivi, per questo le sue delicate caratteristiche esfolianti vengono tollerate dalle pelli più sensibili.

Cos’è l’acido mandelico?

Secondo quanto apprendiamo dal sito soluzioneonline l’acido mandelico è un ingrediente molto utilizzato in diversi prodotti cosmetici che si ricava come derivato dall’ estratto di mandorle amare.

Grazie alla sua struttura molecolare – più grande rispetto ad altri componenti come l’acido glicolico – l’ assorbimento è lento e si limita agli strati più esterni del tessuto epiteliale. Questo preserva la pelle da irritazioni soprattutto quando è molto sensibile o in presenza di rosacea.

Proprietà dell’acido mandelico

Il carattere acido permette l’eliminazione dei batteri, il che lo rende un trattamento ideale nei casi di acne. Inoltre, con la sua azione esfoliante, ne elimina i fastidiosi segni sulla pelle. Questa caratteristica, unita alla capacità di riempire rughe e linee di espressione, ne fa anche un ottimo componente per prodotti anti-invecchiamento.

Questo derivato dell’amigdalina è anche capace di attivare la rigenerazione cellulare poiché stimola la sintesi del collagene. Combinato con la vitamina C si rivela un potente antiossidante, idrata la pelle e la mantiene giovane e liscia.


Un’altra proprietà tipica dell’acido mandelico è che imbianca la pelle, inibendo la produzione di melanina ed è quindi utilizzato nei prodotti per il trattamento delle macchie della pelle o per schiarire gli eccessi di pigmentazione. Inoltre, il peeling con l’acido mandelico aiuta a trattare diverse imperfezioni della pelle, eliminando le cellule morte. Le lievi desquamazioni prodotte durante questo trattamento possono essere nascoste senza problemi con le creme idratanti.

Vedi Anche:  Trattamento Viso Detossinante

Prodotti che utilizzano l’acido mandelico

Sia per curare l’acne o il melasma, per prevenire le rughe o proteggere e idratare la pelle sono diverse le preparazioni che hanno l’acido mandelico tra gli ingredienti:

  • Stick per le labbra – l’acido mandelico fornisce la giusta idratazione al sottile tessuto delle labbra, prevenendo screpolature dovute al freddo e agli agenti atmosferici.</li>
  • Creme – molte creme antietà includono l’acido fenilglicolico (altro nome con cui è conosciuto l’acido mandelico) per prevenire gli effetti del passare del tempo sulla pelle.</li>
  • Gel – per il viso o per il corpo, controlla la pelle grassa, migliorando con le sue proprietà astringenti e antibatteriche brufoli, punti neri e acne.</li>
  • Siero – esistono anche preparazioni a bassa concentrazione (8-12%) che servono a correggere le imperfezioni della pelle. Vengono applicati in un leggero peeling e richiedono la precauzione dell’esposizione al sole con un’adeguata protezione.</li>
  • Kit peeling – diversi laboratori cosmetici offrono kit completi che comprendono crema, lozione, siero e crema idratante per eseguire uno scrub completo e massimizzare i benefici di questo ingrediente.

Quali controindicazioni ha l’acido mandelico?

Meno irritante di altri acidi, l’acido mandelico non ha praticamente effetti collaterali. Tuttavia come qualsiasi altro AHA (alfa idrossiacido), il trattamento con i suoi composti richiede la successiva applicazione di una protezione solare. Il peeling può essere effettuato in qualunque momento dell’anno, anche in estate perché non è fotosensibilizzante. È importante inoltre evitare il contatto con gli occhi durante l’applicazione e non applicarlo sulla palpebra mobile.