Massaggi ai piedi: un piacere per tutto il corpo

Un po' tutti, almeno una volta nella vita, siamo stati accarezzati dall’idea di farci fare un bel massaggio nel tentativo di sciogliere la tensione nervosa che abbiamo accumulato negli ultimi giorni. Magari ci siamo immaginati distesi a pancia in giù su di un lettino, in una stanza illuminata da qualche candela, ed un bravo massaggiatore bravo a prendersi cura del nostro corpo.

Schiena, collo, spalle, gambe: ogni parte del nostro corpo ha bisogno di esser massaggiata per esser giustamente sciola e quindi rilassata. Ma avete mai pensato ai benefici che è possibile trarre da un bel massaggio ai piedi?

Sin fai tempi più antichi quello plantare è stato uno dei cavalli di battaglia nel campo dei massaggi: sulle estremità del nostro corpo, infatti, troviamo oltre 7000 terminazioni nervose che, se lavorate in modo adeguato, possono aiutarci a risolvere diversi problemi.
Tutto il corpo, difatti, ha un punto di collegamento instaurato sul piede: che sia sulle dita, in prossimità della caviglia, nel tallone o nella fascia plantare non vi è punto alcuno che non corrisponda con una determinata zona.

Oltre al benessere ‘letterale ‘fisico’ che ne può derivare da un sano massaggio lo è altrettanto quello che si può ricavare a livello psicologico. Il senso di rilassamento fisico, infatti, si riflette inesorabilmente sulla nostra psiche aiutandoci quindi ad avere una reattività e una elasticità mentale che poteva sembrare praticamente smarrita.

In caso di interesse per un bel massaggio ai piedi, ovviamente, è lecito recarsi da qualche professionista del settore ma non va comunque trascurata la praticità ‘autonoma’ che può tranquillamente essere eseguita quotidianamente. Anche se non siamo del mestiere, infatti, possiamo trarne giovamento e ora andremo a vedere come fare.

Un massaggio in piena autonomia

Come detto il massaggio plantare può essere eseguito da professionisti ma anche e soprattutto in casa. La fascia oraria consigliata, comunque, è quella serale che anticipa le ore di sonno. Il motivo è semplice in quanto le ore che ci aspettano durante la notte permettono al corpo di metabolizzare il massaggio appena fatto e ripercuoterlo sul tutto il nostro organismo.

Tolte le scarpe e i calzini e fiondati a letto è giunto il momento di entrare nell’atto pratico: innanzitutto basilare è l’aver riscaldato a dovere la parte e per farlo basta strofinare il palmo della mano su tutto il piede con movimenti verticali e/o rotatori che accompagnano tutta l’area plantare.
Riscaldato il piede e resa la parte più morbida si passa al massaggio effettivo. In genere è consigliato iniziare con delle pressioni che vertono sulle estremità laterali (come se stessimo schiacciando il piede) dall’alto verso il basso, compreso il tallone. Fatta tale operazione il passaggio successivo riguarda le dita dei piedi: pressate, ripiegate su sé stesse e allungate permettono di ridurre parte del carico di stress accumulato durante la giornata.
Infine quasi obbligatoria diviene la pressione da fare sulla pianta del piede stesso: è la zona più ricca di terminazioni nervose e così facendo andremo a rendere il tutto praticamente perfetto.

Le terminazioni nervose del piede

Come detto più volte sui piedi vertono migliaia di terminazioni nervose che riguardano tutto il corpo. Anche le spalle, per esempio, che magari possono sembrare ‘lontane’ hanno un qualcheduno collegamento con i piedi stessi ergo ora andremo a vedere in quali punti dei piedi convergono i nostri organi:

  • Pianta del piede: vertono la colonna vertebrale, il cuore, i reni e la pressione sanguigna;
  • Alluce: il fegato, il polmone e l’intestino;
  • Primo dito: stomaco e intestino (sia tenue che crasso);
  • Secondo dito: cuore e occhi;
  • Terzo dito: cistifellea;
  • Parte superiore del piede: ghiandole renali, gola, naso e bronchi in generale;
  • Dal tallone al malleolo: organi genitali e sfera sessuale.

Ebbene si anche la nostra sfera sessuale è strettamente correlata con i piedi. Grandi e importanti studi condotti anche e soprattutto in paesi nordici (Norvegia e Danimarca) hanno dimostrato che la stimolazione plantare aiuta e migliora in modo netto le prestazioni sessuali. Sia da un punto di vista di libido generale che da un punto di vista di prestazione in sé e per sé i miglioramenti sono evidentissimi.

 

Cerca nel sito

I più condivisi

Massaggi ai piedi: un piacere per tutto il corpo

Un po' tutti, almeno una volta nella vita, siamo stati accarezzati dall’idea di farci fare un bel massaggio nel tentativo di sciogliere la tensione nervosa che abbiamo accumulato negli ultimi giorni. Magari ci siamo immaginati distesi a pancia in giù su di un lettino, in una stanza illuminata da qualche candela, ed un bravo massaggiatore bravo a prendersi cura del nostro corpo.

Leggi tutto...



VigorSPA srl P.IVA 10230431008 - Powered by ElaMedia Group